Nuove norme per la fatturazione 2013

Le fatture relative alle cessioni di beni e alle prestazioni di servizi emesse dal 2013, subiscono una rilevante modifica in termini di numerazione progressiva e di indicazione del numero di partita Iva dell’acquirente o del committente (art. 1, commi 324 e seguenti della Legge 228/2012, c.d. Legge di Stabilità 2013).

image_thumb Nuove norme per la fatturazione 2013Il nostro gestionale alberghiero Hotelpedia è già conforme a queste norme.

Infatti in fase di emissione di una fattura viene già indicata la partita IVA del cliente e soprattutto l’anno di esercizio della fattura che la rende univoca.

Sono state introdotte anche nuove regole per la fatturazione elettronica: entro il primo gennaio 2013, il Ministero dell’Economia dovrebbe recepire la Direttiva 2012/45/UE che prevede l’utilizzo semplificato delle fatture elettroniche e le regole di esigibilità dell’imposta relativa alle cessioni di beni e prestazioni di servizi intra-comunitarie.

Le nuove regole dovrebbero essere operative a partire dall’inizio del prossimo anno, non appena l’Economia avrà recepito la normativa Comunitaria.

In pratica, fattura cartacea ed elettronica saranno equiparate. Agli operatori sarà data massima libertà nell’individuare le procedure gestionali ritenute più idonee a garantire autenticità e integrità della fattura.
Il soggetto passivo, pertanto, non sarà più obbligato a dover utilizzare il formato XML ma qualsiasi formato elettronico.

Sarà possibile, pertanto, inviare un messaggio e-mail con allegato la fattura in Pdf.

Resta inteso che prima di emettere fattura elettronica la parte emittente dovrà accordarsi con il destinatario. L’accordo, in particolare, non deve necessariamente essere manifestato tra le parti tramite accordi scritti o verbali. E’ sufficiente che il destinatario riconosca e accetti tacitamente il documento ovvero compia comportamenti concludenti come la registrazione in contabilità o il pagamento della fattura ricevuta.

Per tutta la durata di conservazione la fattura deve mantenere i requisiti di autenticità all’origine, integrità del contenuto e leggibilità del documento. E questo può avvenire sicuramente utilizzando la firma elettronica ma anche allegandone i documenti giustificativi di supporto come ad esempio ordine di acquisto, documenti di trasporto e ricevute di pagamento.

Autore: micropedia

Azienda informatica che sviluppa software personalizzato siti web portali e commerce per le piccole e medie imprese su territorio nazionale. Siamo anche una web agency e ci occupiamo di realizzazione loghi aziendali comunicazione e consulenza SEO e SEM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *